Login

Per la login inserire: username e password

For login you must enter username and password




   Mobile +39 328/6816898
« Indietro

ALBEROBELLO (Bari)

ALBEROBELLO è la capitale dei TRULLI e patrimonio mondiale dell’UNESCO  dal 1996. Un luogo unico al mondo  da essere riconosciuto patrimonio artistico e storico di interesse mondiale.

I “ Trulli” sono le antiche abitazione dei contadini che lavoravano la terra, antichi edifici arrivati a noi da una tradizione millenaria costruiti interamente con la materie prima più abbondante che avevano a disposizione in Puglia: la pietra calcarea.  Venivano costruiti a secco senza l’impiego di malta in modo da poter essere distrutti velocemente in caso di necessità.

Appena arrivati ad Alberobello si vieni catturati dalla magica atmosfera che ci circonda, il forte contrasto tra nuovo e vecchio ed il biancore degli intonaci che fanno risaltare ancora di più le forme tondeggianti degli edifici.

L’itinerario, alla scoperta di Alberobello, inizia di solito dal Terrazzino Belvedere da cui si può godere di una straordinaria vista sui tetti conici del centro città. Ci colpisce subito, e ci incuriosisce, la vista di alcuni misteriosi dipinti sui tetti  che spingono subito alla scoperta di antichi culti pagani. Simboli magici e propiziatori  che rappresentavano una sorta di protezione contro il malocchio  e della famiglia.

La visita prosegue con la scoperta del Rione “AIA PICCOLA”, così chiamata perché utilizzata in passato per lavorare il grano. Ci sono circa 400  TRULLI ed è l’unica zona non toccata da attività commerciali, è un’area molto suggestiva e ricca di particolari che mostrano l’aspetto che il paese aveva qualche decennio fa. Molti di questi trulli sono ancora abitati e con un po’ di fortuna si possono incontrare tra i vicoli donne che preparano le famose orecchiette e uomini che sistemano i trulli. Tutti molto felici di farvi visitare le loro caratteristiche abitazioni.

In questo stesso rione si trova anche la CASA D’AMORE, patrimonio dell’Unesco poiché è stata la prima casa ad Alberobello costruita in calce. La sua costruzione risale al 1797 e al termine fu  murata una lapide in latino ancora visibile che riporta questa scritta:  EX AUCTORITATE REGIA - HOC PRIMUM ERECTUM A.D. 1797".

Sempre nello stesso rione incontriamo il “TRULLO SOVRANO “ costruito nella prima metà del settecento, è l’unico trullo a due piani con una geniale scala per l’accesso al piano superiore, incassata nello spessore del muro, per niente ingombrante e anche invisibile.

Dal Rione “AIA PICCOLA” si  passa a visitare il “RIONE MONTI”. Ci sono all’incirca 1030 trulli appoggiati sul fianco della collina,  adibiti ad abitazioni, negozi bar e ristoranti. Una zona che cattura l’attenzione dei turisti anche per i tantissimi prodotti dell’artigianato locale che si possono acquistare tra cui ceramiche, gioielli e  anche sciarpe realizzate con gli antichi telai. Un trullo caratteristico da visitare in questo rione è il TRULLO SIAMESE, risale al 1400 ed ha la caratteristica di avere due tetti a cono uniti. All’appendice estrema del rione Monti si trova la Chiesa-Trullo di Sant’Antonio, costruita nel 1927 è comunque l’unico esempio al mondo di Chiesa a forma di Trullo.

Visitare Alberobello ci ha fatto vivere per un po' una atmosfera magica e ci ha fatto fantasticare su un mondo ormai lontano. Ma Alberobello per fortuna non è un sogno, ma un gioiello che possiamo sempre visitare, e che ci aspetta con le sue meraviglie e con la grande ospitalità dei suoi abitanti.

Non perdetevi questa magnifica cittadina perché è unica e spettacolare nel suo mistero.

Prenotare un trullo per le vostre vacanze, vedi nella  nostra homepage la sezione dedicata alle "Casa Vacanze" ed invia una richiesta specificando le tue esigenze.