Login

Per la login inserire: username e password

For login you must enter username and password




   Mobile +39 328/6816898
« Indietro

PIETRACAMELA-Prati di Tivo (Teramo)

Pietracamela è un suggestivo borgo medievale abruzzese, immerso nel Parco nazionale del Gran Sasso, a soli 6 km dalla nota località sciistica Prati di Tivo. Nel 2007, per la sua caratteristica bellezza, Pietracamela è stato inserito tra i Borghi più belli d’Italia. Il nome di questo paesino è profondamente legato all’ambiente naturale che lo circonda, in modo particolare all’ammasso roccioso a forma di gobba di cammello.
Giunti in piazza, ci siamo diretti verso la parte più antica del borgo, che si dirama lungo il pendio del monte. La nostra prima impressione  è stata quella di trovarci improvvisamente catapultati indietro nel tempo, in una realtà fiabesca e misteriosa. Camminando si incontrano signori che leggono il giornale, in tutta tranquillità, fuori dalla porta di casa e che si mostrano ben felici di scambiare qualche parola e di darci informazioni interessanti circa Pietracamela, come il fatto che durante l’inverno, il numero degli abitanti scenda a circa 40 persone. Le vie che attraversano il paese sono piccole e tortuose, simili a cunicoli e si diramano lungo un percorso in salita tra scalinate e volte a botte scavate nella pietra, creando un’atmosfera magica e surreale.
La disposizione delle stradine ci è apparsa subito intricata, ed infatti un abitante del posto ci ha svelato che il borgo presenta una struttura a labirinto, che nei secoli passati veniva sfruttata per difendersi dagli assedi. Ma gli antichi nemici non sono stati gli unici ad essere disorientati da questo labirinto di vie impervie, sottopassi e vicoli: dopo un po’ che stavamo percorrendo ed esplorando il paese, ci siamo accorti di esserci persi!
Ma il disorientamento non è stato così problematico, dal momento che, a tenerci impegnati, ci ha pensato lo splendido spettacolo tutto attorno: le case lastricate da grandi pietre, per isolare meglio il freddo, che sembrano scavate direttamente nella roccia, le piccole finestre in legno, che evitano un’eccessiva dispersione di calore durante l’inverno, e le porte sopraelevate rispetto al livello della via, che agevolano l’accesso in caso di neve, ed infine i meravigliosi scorci di paesaggio, i Monti della Laga che si stagliano, cogliendoti di sorpresa, dietro un vicolo o tra un tetto e l’altro.
Durante il nostro cammino, una piccola chiesetta a navata unica ha attirato la nostra attenzione: si tratta della chiesa di San Rocco, protettore degli appestati, un luogo umile e silenzioso, ma indubbiamente caratteristico e carico di spiritualità. Dal portone della chiesa, guardando fuori, si viene subito travolti dalla suggestiva vista sui monti, che non fa altro che impreziosire la già singolare bellezza di questo luogo di culto.
Dopo questa piacevole visita del borgo, ci dirigiamo di nuovo verso la piazza, in cerca di un posto in cui pranzare. Ci imbattiamo così in un ristorantino collocato proprio nella piazza principale del paese che da subito ci colpisce per l’atmosfera accogliente e calorosa che vi si respira. L’arredamento in legno, il giallo delle tovaglie, le luci calde e soprattutto i tanti oggetti appesi al muro e al soffitto: pentole d’epoca, verdure, grappoli d’uva, un simpatico tronco vero scavato da un pettirosso e cestelli colmi di fiori. La piacevole sorpresa continua anche a tavola, quando scopriamo che i piatti presenti nel menù, tutti di cucina tipica abruzzese, povera ma di eccellenza, vengono cucinati direttamente dalla proprietaria. La nostra scelta ricade su dei ravioli alla pecoraia e dell’agnello alla griglia. Per l’ospitalità, la qualità e la gentilezza ringraziamo il signor Luigi e la signora Marisa.
Indubbiamente Pietracamela è un tesoro nascosto e di grande bellezza circondato dai monti: una visita è d’obbligo!

Consultate la sezione del nostro sito dedicato alle "Casa vacanze" e selezionando la regione Abruzzo, troverete gli appartamenti che abbiamo a disposizione a Pietracamela.