Login

Per la login inserire: username e password

For login you must enter username and password




   Mobile +39 328/6816898
« Indietro

ARCEVIA

Si arriva ad Arcevia uscendo dall'autostrada A14 a Senigallia e percorrendo una splendida strada verso l'interno circondata di piccoli borghi, villaggi e campagne lussuriose per 37 kilometri. 


Si trova a 535 metri sul livello del mare ed ha poco più di 5000 abitanti. 

E' una nota località turistica che attrae visitatori per la sua ricchezza artistica e naturalistica. 

Le origini di Arcevia hanno radici nella preistoria ed è uno dei luoghi di maggiore interesse archeologico della regione Marche. Numerosi sono stati i ritrovamenti custoditi gelosamente nel Museo Archeologico Statale. 

L'origine del centro abitato viene fatto risalire all'VIII/IX secolo dC, periodo dell'invasione dei Franchi guidati da Carlo Magno. 

La posizione strategica del centro montano l'ha reso un luogo militare importante nel corso dei secoli obbligando la cittadina ad una difesa strenua contro i tentativi ora dell'uno ora dell'altro signorato di annettere questo luogo tra i loro possedimenti. 

Essa stessa, aumentò la propria potenza annettendo vari castelli e ville della zona. Ancora oggi, i suoi 9 castelli, sono frazioni di questa deliziosa città ed un'ulteriore ragione per visitarla. 

Non si può perdere, venendo ad Arcevia, una visita del Museo Archeologico Statale in pieno centro storico. Qui si trovano reperti risalenti a 20,000 anni fa dell'industria litica di Ponte di Pietra, a 4000 anni a.C. tratti dal fossato difensivo di Conelle, del XII e X sec. a.C. tratti dai siti archeologici di Cava Giacometti e Croce Monte Guardia e dal IV - II secolo a.C. tratti dal Sepolcro Gallico e dal Santuario di Montefortino. Il percorso del museo è una vera passeggiata nella storia. 

Al primo piano del Centro Culturale San Francesco dove si trova anche il Museo Archeologico Statale è possibile visitare un Archivio Storico tra i più importanti nella regione. Questo archivio contiene 1800 pergamene dal XIII al XVI secolo.

E' molto interessante anche il Teatro Misa, ricostruito tra il 1840 ed il 1845. E' un vero gioiello con 157 posti totali. 

La Collegiata di San Medardo è una chiesa costruita su progetto di Michele Buti, architetto pisano nel XVII secolo su una chiesa preesistente sin dal 1208. All'interno due grandi opere dell'artista rinascimentale Luca Signorelli, un monumentale dossale invetriato di Giovanni della Robbia, numerose opere di Ercole Ramazzani, allievo di Lorenzo Lotto e moltissime altre opere d'arte di grande prestigio.   

Il giardino Giacomo Leopardi, nella sua terrazza più alta, oltre ad offrire i resti del cassero lì situato un tempo, mostra una vista appenninica mozzafiato. 

Non mancate poi di visitare ciascuno dei 9 castelli attorno ad Arcevia: Avacelli, Castiglioni, Piticchio, Montale, Nidastore, Loretello, San Pietro in Musio, Palazzo e Caudino ciascuno con la propria affascinante storia medioevale e rinascimentale

Per gli amanti del trekking Arcevia è il luogo ideale con i suoi 15 sentieri percorribili a piedi o in mountainbike. Gli scenari naturali sono affascinanti pieni di una vegetazione ricca e lussureggiante dove è possibile raccogliere funghi, asparagi, more o semplicemente incontrare animaletti dolcissimi che vi faranno compagnia lungo il percorso. 

Non possiamo non menzionare la tradizione gastronomica di Arcevia, che come per il resto della regione, è legata ai ricchi sapori locali. Ottimi i salumi, la carne bovina ed ovina. Non si possono non assaggiare i tradizionali vincisgrassi, la pizza di formaggio, i biscotti di mosto o la saporita porchetta.   

A 15 Kilometri da Arcevia le meravigliose Grotte di Frasassi, a 38 Kilometri la città marinara di Senigallia, Fabriano si trova a 26 kilometri e Pergola a 22 kilometri. 

Affitta un appartamento vacanza ad Arcevia sarà un'avventura che non dimenticherete.