Mobile +39 328/6816898
« Indietro

POTENZA PICENA

A Potenza Picena si arriva con una splendida strada panoramica, tutta curve e tornanti, che parte dalla statale a Porto Potenza Picena e da cui si possono ammirare le meravigliose colline disseminate di uliveti, vigneti, frutteti e querce secolari. 


La città che fino al 1862 si chiamava Monte Santo, conta 16.042 abitanti, ha un'estensione di circa 47 chilometri quadrati e si trova a 237 metri sul livello del mare.  Potenza Picena si divide in quattro centri abitati: Porto Potenza Picena, Potenza Picena, Montecanepino e San Girio. 
 
La parte bassa della città, Porto Potenza Picena, è una graziosa cittadina balneare con una spiaggia in prevalenza sabbiosa, perfettamente attrezzata per accogliere i turisti. 

Il quartiere di Montecanepino si trova su un'altura sulla strada che da Porto Potenza Picena porta a Potenza Picena. Il nome deriva dai canepini, cordai che lavoravano la canapa e che un tempo erano molto numerosi in questa zona. 

San Girio si trova invece sulla strada che da Potenza Picena porta alla Strada Regina. E' costituito da un piccolo  numero di case che circondano il Santuario di San Girio. 

Potenza Picena è una tipica città medievale, circondata da mura e caratterizzata dalle numerose chiese (un tempo ne contava 27) e campanili che svettano creando un'immagine molto suggestiva. 

Di grande interesse è la Chiesa della Collegiata di Santo Stefano, ex Chiesa di Sant'Ignazio che un tempo apparteneva ai Gesuiti. 

La Chiesa di San Francesco sembra sia stata costituita dallo stesso San Francesco e viene fatta risalire al 1222. 

Accanto a questa chiesa il Pincio con una delle più suggestive viste delle Marche. Da qui si possono ammirare le colline di fronte a Potenza Picena, che ospitano Recanati e Loreto, il Monteconero ed il tratto di costa che da Porto Potenza Picena sale fino al Monteconero. 

Nell'Auditorium Scarfiotti, un tempo Chiesa di Sant'Agostino, si può ammirare un dipinto del Pomarancio raffigurante San Nicola.

La stessa Piazza Matteotti, cuore della città, sfoggia alcuni dei palazzi più belli della città tra cui il Palazzo del Podestà di origine trecentesca, il Palazzo del Comune costruito tra il 1745 ed il 1750 e la torre civica. 

La Porta Galiziano, del XV secolo è l'unica porta della città ancora intatta. 

Il Convento dei Cappuccini, situato nella zona Colle Bianco conserva dipinti di grande valore e una riproduzione della grotta di Lourdes. 

Il Santuario di San Girio, eretto sopra la tomba del santo, fu costruito nel 1560 e si trova appunto nel quartiere di San Girio. 

Sulla strada che Potenza Picena porta a Montecanepino si trova la Villa Bonaccorsi, costruita nel XVI secolo dai conti Bonaccorsi, è stata in seguito ampliata e modificata nel XVIII secolo. Ancora intatto rimane il bellissimo giardino composto da cinque terrazze che è un tipico giardino all'italiana adorno di statue mitologiche e grottesche di origine vicentina, fontane, nicchie e contiene piante rare. 
  
Potenza Picena come molte altre cittadine della provincia ha anche una lunga tradizione enogastronomica. I piatti tipici vanno dal pesce, alla carne, alle verdure e ai legumi tutti coltivati in queste campagne. Il piatto tipico di pesce è il brodetto, realizzato con pesce pescato localmente. 
I vincisgrassi, simili alle lasagne, un tempo il piatto della domenica o delle feste nelle case dei potentini, è un delizioso piatto unico ricchissimo e delizioso. I molti uliveti permettono di apprezzare un olio di oliva equilibrato e delicato e che viene largamente utilizzato sia a crudo che nella realizzazione delle ricette locali. 
Il Rosso Piceno ed il Bianco dei Colli Maceratesi sono due vini che stanno diventando sempre più conosciuti non solo localmente e vengono prodotti dai vigneti di queste colline.  

La cittadina medievale oltre ad essere uno scrigno di tesori artistici ed architettonici offre anche interessanti possibilità di svago. Oltre alla spiaggia in estate con i suoi stabilimenti balneari, lungo la costa trovate il Babaloo, una delle discoteche più rinomate e trendy della zona. Ci sono pub,agriturismi e ristoranti in gran numero, tutti a prezzi molto interessanti e che offrono menù di grande qualità.  

In settembre, poi, quando nelle campagne avviene la raccolta dell'Uva, Potenza Picena si veste a festa ed organizza per tre giorni la ormai tradizionale Festa dell'Uva con sfilata di carri allegorici, intrattenimenti musicali e molto altro. 

Potenza Picena è il luogo ideale dove spendere una vacanza all'insegna della pace e della tranquillità dove fare lunghe passeggiate alla riscoperta della natura. E' il posto ideale per calarsi in un ambiente medioevale. Quando scende la sera, dovrete pizzicarvi per ricordarvi di essere ancora nel XXI secolo. Le luci soffuse dei lampioni che creano luci ed ombre sui palazzi del centro storico vi trascineranno in un'atmosfera d'altri tempi che invita alla riflessione e per chi lo desidera alla preghiera. Ma a soli pochi minuti dal centro storico potrete trovarvi in mezzo al glamour della vita moderna tra ristoranti, discoteche e spiagge sabbiose. 

Affittare un appartamento vacanza a Potenza Picena è il modo ideale per visitare le Marche. A pochi chilometri da qui, infatti, si trovano Recanati, luogo natale del poeta Giacomo Leopardi dove potrete visitare la sua casa e la biblioteca. Il Santuario di Loreto, con la sua magnifica basilica, si trova proprio sulla collina di fronte a Potenza Picena. Il Monte Conero, parco naturalistico d'eccezione, è poco più avanti. San Severino Marche, con la sua ricchezza di opere d'arte è ad appena pochi chilometri verso l'interno della provincia. Infine, se avrete voglia di un po' di montagna, con appena un'ora di auto potrete essere sui Monti Sibillini a godervi un po' della bellezza degli Appennini. 

Potenza Picena è una città tutta da scoprire, un'esperienza indimenticabile che vi rimarrà nel cuore.