Login

Per la login inserire: username e password

For login you must enter username and password




   Mobile +39 328/6816898
« Indietro

ASSISI - UMBRIA

Per capire bene cosa si prova venendo ad Assisi occorre provarlo sulla propria pelle. Appena messo piede nella città si viene colti da una sensazione di pace e di serenità che verrebbe il desiderio di non andare più via. 


Assisi è maggiormente conosciuta per essere la città dove nacquero, vissero e morirono, San Francesco, patrono d'Italia e Santa Chiara

A 424 metri sul livello del mare, circondata da alte colline e paesaggi di montagna immersi nel verde, la città è abitata da poco più di ventottomila abitanti. 

La città venne fondata dai Romani nel 399 a.C. E' una città medievale di  grande semplicità ma al contempo molto suggestiva e ricchissima di arte e cultura.

Si arriva ad Assisi in aereo dagli aereoporti di Pisa, Roma o Firenze che sono quelli più vicini e poi con un viaggio in treno fino alla stazione di Assisi o in un bellissimo percorso in auto tra meravigliosi scenari naturali. 

La città è meta di molti pellegrinaggi per via dei Santi Francesco e Chiara ma è anche un centro pulsante di attività culturali. 

Ogni anno in settembre qui si celebra il Festival Internazionale per la Pace organizzato dalla United Artists for Peace che promuove la cultura della pace, della solidarietà e dei Diritti Umani. Il Festival si sviluppa intorno al 21 settembre Giornata della Pace e della Non violenza indetta dalle Nazioni Unite. Durante il Festival ci sono conferenze e tavole rotonde con l'intervento di organizzazioni umanitarie nazionali ed internazionali. Nello stesso tempo vengono organizzate mostre d'arte e fotografiche sul soggetto della pace così come concerti e spettacoli teatrali a cui partecipano personalità di spicco da tutto il mondo e da ogni genere artistico. 

Alla fine di Agosto non si può perdere il Palio di San Rufino, una rievocazione storica con cortei, sbandieratori e tamburini. 

Ogni due anni sin dal 1961, tra la fine di settembre e l'inizio di ottobre, la Marcia per la pace, organizzato dal Movimento Pacifista Italiano, percorre la strada da Perugia ad Assisi in uno scenario suggestivo e coinvolgente. 

Ma anche senza questi eventi internazionali che qui attirano migliaia e migliaia di visitatori, la città di Assisi è un capolavoro che merita una visita riflessiva e con tutto il tempo a disposizione. 

E' impossibile menzionare tutti i capolavori artistici ed architettonici che questa città offre ma ecco alcuni esempi di cosa potete visitare in questa città: 

La Basilica di San Francesco d'Assisi si divide in Basilica Superiore ed Inferiore ed è stata dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco. La Basilica venne eretta a cominciare da pochi giorni dopo la morte di San Francesco che ne conserva ancora i resti, nel 1228. Secondo la tradizione il luogo venne scelto dallo stesso San Francesco. Si trova nella collina inferiore di Assisi dove abitualmente venivano sepolti i "senza legge". La Basilica è in stile gotico italiano e venne finita di costruire nel 1253. Si tratta di due chiese una sopra l'altra e fin da subito venne fatta costruire aspettandosi un grande flusso di pellegrini. Alle decorazioni della Chiesa inferiore hanno contribuito artisti come Giotto, Cimabue e Simone Martini. Le reliquie di San Francesco si trovano in questa parte della Basilica. La Basilica superiore presenta una facciata a capanna con una grande rosone, mentre all'interno assume, di nuovo lo stile gotico italiano. Essa rappresenta la più grande raccolta di vetrate medievali d'Italia. 

La Basilica di Santa Chiara venne costruita dopo la morte di Chiara tra il 1255 ed il 1265 attorno all'antica chiesa di San Giorgio che aveva custodito le spoglie di San Francesco fino al 1230. La facciata della Chiesa è in pietra bianca e rosa e l'aspetto esteriore del monumento è caratterizzato da tre grossi arconi che sorreggono il fianco sinistro. All'interno la Cappella del Crocifisso dove è conservato l'originale crocifisso di San Damiano che parlò a San Francesco, una tavola del Cimabue che rappresenta la vita di Santa Chiara, oltre a numerosi affreschi del XIII e XIV secolo. 

La cattedrale di San Rufino è il duomo della città di Assisi. Secondo gli storici medievali la cattedrale è stata costruita su un antico tempo romano. La facciata della cattedrale è una delle più significative dello stile romanico umbro. 
All'interno si trova il fonte battesimale dove furono battezzati San Francesco, Santa Chiara, San Gabriele dell'Addolorata e forse Federico II di Svevia. Sotto l'altare si trovano le spoglie di San Rufino. 

Basilica di Santa Maria degli Angeli contiene la Porziuncola, la cappella in cui si riuniva in preghiera San Francesco. dove egli ebbe la vocazione e dove finì di comporre il Cantico delle Creature. In un'ala della basilica si conserva ancora il famoso roseto. Una cuoriosità: il nome intero della città di Los Angeles è " El Pueblo de la Iglesia de Nuestra Senora la Reina de Los Angeles sobre la Porciuncola de Asis" ovvero "Città della Chiesa della Nostra Signora degli Angeli della Porziuncola di Assisi".  La città infatti era un insediamento fondato dai francescani. 

La Piazza del Comune che contiene il Tempio di Minerva. Questo tempio, eretto nel I sec a.C. venne poi trasformato nella Chiesa di Santa Maria Sopra Minerva. Ciò che rimane dell'epoca romana è la facciata. con le sei snelle colonne corinzie. Accanto al tempio Il Palazzo del Capitano del Popolo del XIII secolo e la Torre del Popolo, torre civica del 1308. Nel mezzo della piazza una fontana cinquecentesca. 

La Rocca Maggiore è situata sulla cima della collina e venne eretta in epoca medievale. Fu distrutta durante una sollevazione popolare e ricostruita nel 1356 rispettando la forma originale. Sembra che in questa rocca abbiano soggiornato Federico Barbarossa e Federico II ancora bambino. 

Nei dintorni di Assisi troverete anche un lavandeto unico in Italia per la ricca collezione (oltre 30 specie) di vari colori (blu, rosa, bianco, viola) ed un campo di erbe aromatiche. Si trova a Castelnuovo ed è possibile visitarlo. 

Non possiamo non menzionare la deliziosa gastronomia di Assisi. Qui potrete assaggiare la pasta fatta in casa come gli umbricelli e gli stringozzi conditi con sugo d'oca, rigagli di pollo,  il tartufo. 

Le carni locali sono anch'esse deliziose e principalmente cotte arrosto o alla brace come il maialino al forno, l'oca arrosto, l'anatra farcita, l'agnello alla cacciatora o il piccione alla ghiotta. 

Proprio di queste zone è la Cipolla di Cannara, rossa all'esterno e con una polpa bianca all'interno. 

Tra i vini deliziosi sono il Bianco ed il Rosso di Assisi. 

Quindi che veniate ad Assisi per un pellegrinaggio religioso, per l'amore per l'arte e l'architettura, per gustare il buon cibo ed il buon vino o per godervi una vacanza di pace in uno scenario paradisiaco, Assisi vi lascerà senza parole e con un dolcissimo ricordo.