Login

Per la login inserire: username e password

For login you must enter username and password




   Mobile +39 328/6816898
« Indietro

LEVANTO

Levanto è raggiungibile grazie al casello autostradale Carrodano-Levanto sull'Autostrada A12. Dal casello al centro si impiegano circa 20 minuti.

Da La Spezia è raggiungibile per strada normale passando per i centri di Riccò del Golfo di Spezia, Pignone e la frazione di Legnaro; la strada è piuttosto tortuosa ma panoramica.

Levanto è dotata di una stazione ferroviaria sulla linea Pisa-La Spezia-Genova nel tratto locale compreso tra Genova e La Spezia. Il servizio ferroviario viene potenziato nel periodo estivo con treni che collegano Levanto con i paesi delle attigue Cinque Terre.

 Levanto rappresenta la miglior soluzione per visitare le Cinque Terre in modo suggestivo (via mare), pratico (via treno) e camminando tra terra e mare (via sentieri panoramici a picco sul mare). La visita ideale inizia da Monterosso, continua con l'inconfondibile Vernazza e prosegue con Corniglia. si finisce con la romantica passeggiata della Via dell'amore che collega la penultima Manarola a Riomaggiore.

 “Levanto un paesello tra terra e mare, dove una volta stati non si può non tornare, e parlando per tutti quanti si può solo che amare!!!”

  Rinomato centro turistico balneare, gode di un’ ampio golfo a ridosso di una vegetazione mediterranea lussureggiante.

Levanto è incastonato tra Monterosso, la prima delle 5 terre (Monterosso, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore) e Bonassola, quindi anche i dintorni sono incantevoli e molto caratteristici, nonché famosi in tutto il mondo.

Levanto cresce ed è in continuo sviluppo ma mantiene le buone tradizioni con ristoranti di ottimo livello dove il pesce fa da re, trattorie con buoni piatti liguri, pizzerie, le caratteristiche focaccerie e non dimentichiamo di finire con un golosissimo gelato in una delle rinomate gelaterie.

Levanto e i suoi Riconoscimenti

 Il 06 giugno 2009 Legambiente conferma Levanto tra le migliori cinquanta località balneari italiane grazie alla bontà del suo mare, al patrimonio artistico e ambientale del suo territorio, alla qualità dei servizi e delle iniziative culturali, alla varietà della sua produzione enogastronomica.

Nel 2003 è stato assegnato il "Premio Cittàslow", prestigioso riconoscimento attribuito al paese che si sia distinto per “il miglioramento della qualità della vita ad ogni livello e la valorizzazione della tradizione e del territorio, attraverso la ricerca, la sperimentazione, l’innovazione e l’applicazione di soluzioni per l’organizzazione della città”.

 Levanto la Storia

 Già in epoca romana esisteva un piccolo borgo denominato "Ceula", situato sulle colline corrispondenti all'attuale zona di Montale, che costituiva un nodo strategico di grande importanza in virtù della sua ubicazione lungo la Via Ligurum, quest'ultima antica pista pre romana e che passava vicino alla costa. Nel 476, con la caduta dell'Impero romano d'Occidente, anche il borgo romano di Ceula verrà assoggettato all'Impero bizantino e poi ai Longobardi.

All'inizio del IX secolo, in contemporanea con l'epoca carolingia, il campanile della pieve di Ceula, l'odierna chiesa parrocchiale di San Siro a Montale, fungeva da torre di avvistamento e di difesa contro le incursioni dei Saraceni provenienti dal mare. Con diploma imperiale di Federico I del Sacro Romano Impero, datato al 1164, il primitivo abitato costiero di Levanto, citato per la prima volta in un documento ufficiale, è confermato quale proprietà feudale della famiglia Malaspina.

A partire dal XIII secolo l'importanza dell'abitato collinare, denominato ora "Valle" e amministrato dai signori di Zolasco, iniziò a diminuire a vantaggio del nuovo insediamento di Levanto, il "Borgo", che stava ampliandosi direttamente sul mare e che ebbe inizialmente una sorta di autonomia distinta rispetto alla Valle. Il dominio sul borgo marinaro di Levanto passò successivamente ai Da Passano, vassalli dei Malaspina, che incrementarono i traffici commerciali soprattutto del sale, ricavato dalle locali saline, che dal Borgo attraverso l'omonima via veniva esportato in val di Vara e, dal nodo viario di Varese Ligure, sin all'interno della pianura padana.

Furono gli stessi Da Passano ad avviare i primi contatti con Genova che si trasformarono in un vero e proprio atto di fedeltà dal 1132e ancora nel 1229 con la totale dedizione verso la Repubblica di Genova che mantenne alla famiglia i privilegi storici e le proprietà feudali del Borgo. Nel 1247 anche i possedimenti della Valle, sempre amministrati dai signori di Zolasco, furono ceduti da quest'ultimi alla repubblica genovese.

Ora riunito in un unico centro amministrato da Genova, Levanto divenne quindi un'importante scalo commerciale del levante ligure, alimentato dalle vie di comunicazione terrestri, di cui la più importante era la via Francigena, con il fiorire dei commerci dei prodotti locali quali vino e olio - prodotti principalmente nella "Valle" - e dell'apprezzato marmo rosso propriamente chiamato Rosso Levanto.

L'agglomerato urbano e le colline di Levanto

Dopo il medioevo, il borgo ebbe un ulteriore e notevole sviluppo, con l'edificazione del "Borgo nuovo" o "Stagno" nella piana del torrente Ghiararo. Tale insediamento mantiene ancora oggi il suo carattere lineare con interessanti palazzi del XVI e XVIII secol. Anche nella "Valle" fiorirono nuove ville patrizie, mentre la difesa della costa e la protezione dei prodotti esportati portarono nello stesso secolo ad una ricostruzione del locale castello.

Dal 1607 fu sede dell'omonimo capitaneato che seguì le sorti e le glorie della repubblica genovese fino alla dominazione napoleonica.

Il mare e il Surf

 Levanto o prima ancora denominato Ceula, ha un mare molto limpido e ricco di flora e fauna marina da osservare e fotografare attraverso immersioni libere o guidate nel blu del parco marino del promontorio del Mesco, nel Parco Nazionale delle Cinque Terre, nella costa di Framura.

 Centro nevralgico del paese, il mare, è libero e selvaggio nella sua natura e quindi offre periodicamente mareggiate con onde anche oltre i 3 metri cavalcabili dagli appassionati di surf. Infatti negli ultimi anni Levanto è meta riconosciuta e apprezzata dai surfisti e non solo, visto che anche chi non pratica questo sport gradisce lo spettacolo scaturito dalle onde e dai professionisti della tavola.

 Nessuno sa quante onde si sono infrante in passato sulla costa levantese senza che qualcuno fosse lì a cavalcarle, ma di sicuro quelle che giungeranno in futuro non si infrangeranno invano dato che Levanto è divenuto negli ultimi anni una meta indiscussa del surf da onda nel nord Italia.
Il suo ampio golfo permette la creazione di onde surfabili per lo più quando spirano venti di Libeccio e di Maestrale ma -talvolta- il mare è praticabile anche con di forti venti di Scirocco. La contemporanea presenza di fondali sabbiosi (negli spot del Casinò e della Pietra), misti (Pipetta) e rocciosi (Nadia e Gritta) permette la formazione di onde di diversa misura e qualità, ma la fama di Levanto –considerato da molti un “big wave spot”- è dovuta più che altro alle dimensioni (anche oltre i 3 metri) delle onde che si riescono a formare in determinate condizioni.
Per questo, ogni volta che a Levanto si sta per abbattere una mareggiata -che sia inverno o estate- si possono osservare sulla passeggiata sopra il mare veri e propri branchi di surfisti che, impazienti, attendono il momento giusto per poter entrare.
Il riconoscimento ufficiale del circuito surfistico non ha tardato ad arrivare: negli ultimi tempi Levanto ha ospitato manifestazioni surfistiche di gran pregio come il “Quicksilver big wave invitational” nel 2000 e nel 2001 ed il “Salomon Blue Games” nel 2005, eventi che hanno definitivamente portato al consolidamento di una vera e propria cultura del surf in paese.

Levanto e la sua Spiaggia

 Anche il litorale e la sua spiaggia sono un valore aggiunto di Levanto, grazie alla vastità e alla varietà ce n’è per tutti e per tutti i gusti!

Sabbia fine, ciotolini, sassi, moli per la caccia ai granchi e sia spiaggia libera, libera ma attrezzata e certamente ottimi stabilimenti balneari custoditi e gestiti con ogni tipo di servizio e comfort.

Ecco moltissime buone ragioni per affittare un appartamento a Levanto e spendere una meravigliosa vacanza al mare. Prenota ora!